Una serie di fotografie dettagliate delle opere del Maestro Mastroianni quì a Marino, il mio paese. È questo il progetto che mi è stato assegnato dalla Proloco di Marino per la realizzazione dell’annullo postale in occasione della Sagra dell’Uva 2018 che si svolgerà il 6 e 7 ottobre. Un’occasione unica per guardare, osservare più da vicino queste opere monumentali.
Spesso non ci rendiamo conto o semplicemente, presi dalla frenesia quotidiana, non ci soffermiamo molto ad osservare, ma guardiamo e ci perdiamo un sacco di cose. Con questo spirito ho affrontato questa nuova avventura fotografica. Di U.Mastroianni si sa ormai tutto e molto abbiamo visto sia su fotografia o dal vero, ma mai così da vicino. Quando si osserva un opera in un museo si ha la sensazione di essere in una sorta di bolla temporale, il degrado è molto lento e l’opera è sempre così come la vediamo, ma quando sono all’aperto, inserite nel tessuto urbano cambia tutto, l’opera sembra quasi dialogare con il tempo, non lo definirei proprio un degrado, ma un vero e proprio dialogo con il tempo, il clima e la storia delle persone. Così, avvicinandosi di più si vede la reggine, la ragnatela del ragno e magari qualche residuo di schiuma di quel carnevale di qualche anno fa; tutti elementi che partecipano alla storia del monumento e arricchiscono, se vogliamo, l’opera stessa. È questo quello che ho cercato di trasmettere, spero si colga, in queste foto. Grazie Maestro, mi sono divertito molto.